Isole Digitali Step by Step

Buongiorno Amiciiii!!!

Quest’oggi vi riporto un articolo a cui ho collaborato sul tema “Isole Digitali” a Milano, per chiarire un pò il funzionamento dei nuovi servizi messi a disposizione in particolare quelli relativi al nuovo carsharing elettrico EQ Sharing e le modalità di ricarica e accesso per mezzi elettrici privati delle postazioni presenti nelle diverse piazzole.

Fonte: http://www.iphevclub.it

bee

Isole digitali a Milano, uno dei temi più twittati e condivisi del momento, topic entusiasmante, sinonimo di modernità, innovazione, smart city.

Ma a fronte del molto rumore, come spesso accade, il risultato é stata la diffusione di poche idee e ben confuse, che ha generato una serie di dubbi sulle reali modalità di funzionamento dei servizi offerti dalle isole milanesi. Quello che sappiamo per certo é che ad oggi sono 15 e che consentiranno di muoversi, comunicare e informarsi attraverso i totem presenti nei punti attivi. Ciò che invece genera molti interrogativi é il funzionamento del nuovo car sharing elettrico “Eq sharing” e la possibilità da parte dei veicoli elettrici privati di usufruire delle postazioni di ricarica presenti nelle piazzolle delle diverse isole.

Con l’obiettivo di diffondere una comunicazione chiara e univoca, decidiamo di andare alla fonte e chiedere direttamente all’Amministrazione Comunale alcune delucidazioni sull’argomento Isole Digitali. Raggruppiamo quindi i nostri innumerevoli quesiti in una mail, che inviamo con la paura diventi la classica bottiglia lanciata nell’oceano. Ovvero che nessuno la degni di uno sguardo. Invece con grande stupore il nostro scettiscimo si é dovuto ricredere e proprio oggi abbiamo ricevuto una gentil risposta dall’ Arch. Elisabetta Lucia Piacentini del Settore Pianificazione e Programmazione Mobilità e Trasporto Pubblico – Servizio Mobilità Sostenibile delComune di Milano che é riuscita a rispondere con grande efficacia a tutti i nostri interrogativi.

“Innanzitutto” ci spiega l’Architetto Piacentini “il nome corretto del nuovo progetto milanese é Electric City Movers (di seguito E.C.M.) che costituisce la rete delle isole digitali e del servizio EQSharing. Il progetto delle isole associato al servizio di car sharing per quadricili elettrici nasce come alternativa green ai già esistenti car sharing in Milano con la volontà di fornire, nell’ambito delle isole digitali, degli spazi di ricarica anche per moto e quadricicli elettrici privati.”

In sintesi il progetto E.C.M. fornisce vari servizi al cittadino: aree in cui poter navigare e ricaricare il proprio pc, tablet o smartphone gratuitamente, dove poter affittare un quadriciclo elettrico attraverso un abbonamento al servizio (come ogni car sharing al mondo), postazioni per ricaricare la propria moto elettrica o il proprio quadriciclo (ecco perchè gli spazi di sosta hanno dimensioni ridotte rispetto ad uno stallo normalmente dedicato ad un veicolo di diverse dimensioni).

Ecco di seguito un breve recap suddiviso per punti, in cui l’Architetto Piacentini ha risposto in modo esaustivo e puntuale agli argomenti da noi sollevati e che hanno creato un pò di confusione circa le caratteristiche del servizio:

 1. Il servizio di ricarica elettrica: é destinato ai soli motocicli e quadricicli elettrici e risulta accessibile con tessera di abbonamento A2A o di altri operatori che abbiano correttamente preso accordi con A2A come definito dalla Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (di seguito AEEG). A2A – gestore della rete elettrica per il territorio del Comune di Milano – partecipa infatti al progetto in qualità di service provider: ciò comporta che al servizio di ricarica possano accedere operatori che abbiano accordi con il gestore della rete o che siano a loro volta service provider per la fornitura di energia elettrica.
2. La segnaletica verticale:  pone il divieto di sosta a tutti i mezzi tranne che per quelli destinati al car sharing ed è stata correttamente scelta in quanto il progetto delle isole digitali si regge per l’appunto soprattutto sul servizio di car sharing dei quadricicli, denominato EQSharing (Electric Quad Sharing), che deve disporre di spazi di sosta dedicati per il ricovero e la ricarica dei mezzi ad esso destinati e non potrebbe essere diversamente a garanzia della qualità e del corretto funzionamento del servizio. Pertanto in alcuni stalli i mezzi privati non possono nè sostare, nè tantomeno ricaricarsi perchè quegli spazi sono destinati ad altra funzione.
3. Stalli per ricaricare mezzi privati: in ogni isola digitale sono sempre presenti da 2 a 4 stalli dedicati alla ricarica dei mezzi privati, intesi sempre e solo quadricicli e motocicli elettrici. In Cadorna ad esempio i posti destinati con apposita ordinanza di Polizia Locale sono 4 posti sulla destra della barra di ricarica.
4. Le prese installate sono di tipologia 3A in quanto i modelli di quadriciclo elettrico di ogni marca nonchè i motocicli elettrici in produzione dispongono di connettori compatibili con la presa 3A: torno infatti a ribadire che gli spazi di sosta sono infatti destinati ai soli quadricicli e ai motoveicoli e non per le auto.
5. La dimensione degli stalli di sosta individuati con segnaletica orizzontale è calibrata sulla dimensione di un quadriciclo elettrico e specificatamente pari a 2 mt x 1.50 mt; questo il motivo per il quale un’auto elettrica non solo non può, ma non deve sostare sugli stalli delle isole digitali.
6. Presenza di personale presso le Isole Digitali: per avere informazioni su questo punto contattare direttamente il gestore del servizio che potrà fornire tutte le informazioni necessarie: EQSharing – Via Edmondo de Amicis 17 – dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle ore 14.30 alle 18.00 –www.eqsharing.it

E se ora la vostra domanda é… dove posso parcheggiare il mio EQ a noleggio? Ecco per voi un ultima precisazione del Dott. Sergio Mancuso – Vice Direttore Generale Area Innovazione, Economia e Sviluppo, Comune di Milano – per comunicare che oltre alle postazioni presenti all’interno delle Isole Digitali, il servizio EQ Sharing può usufruire ed appoggiarsi per la sosta e la ricarica dei mezzi anche alla rete colonnine E-moving già presenti sul territorio milanese (26 siti con circa 62 prese di ricarica).

Sperando di aver chiarito i punti più salienti circa il funzionamento dei nuovi servizi delle Isole Digitali a Milano, siamo pronti a leggere i vostri commenti e opinioni circa le modalità di gestione di questo nuovo progetto milanese. Da parte nostra vi promettiamo che a breve inseriremo tutte le nuove postazioni di ricarica e carsharing all’interno delle mappe di iPhev Club e vi ricordiamo che se volete collaborare ad aggiornarle con  le vostre segnalazioni e foto, basta registrarsi al portale per diventare parte della nuova green community!

Nel frattempo chi fosse interessato ad iscriversi a EQ Sharing si affretti! L’iscrizione al servizio è gratuita fino al 30 novembre.

Annunci

Informazioni su didididu85

Amante della moda, del design, della natura... e di tutto ciò che mi ispira e mi incuriosisce nella vita. Le immagini sono il modo migliore per raccontare quindi vi farò vedere attraverso i miei occhi. Enjoy ;)
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, eventi, lifestyle, News, Web e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...