Vestiamoci di…. Ecco la provocazione siglata Fantich&Young.

Alle porte di Halloween, una nuova provocazione rieccheggia dall’Inghilterra.

Capelli, denti, occhi di vetro sono i protagonisti delle creazioni very impressive (vedete voi in che modo interpretarlo!) nate dalle menti di Mariana Fantich e Dominic Young, due artisti inglesi meglio noti come “Fantich and Young” che, lungi dal voler creare un trend, utilizzano abiti & accessori infiammandoli di ribellione e critica sociale contro la moderna ossessione per l’estetica e l’assurda ricerca della perfezione “plastica” esteriore ad ogni costo.

Se volete sfoggiare un completo originale per la festa più macabra dell’anno, potete prendere spunto dai due pezzi cult di “Fantich and Young” che vi stupiranno con una rieditazione delle classiche Oxford in vernice con il tocco di una suola alquanto… inusuale, composta da 1050 denti finti, tra cui ci abbaglia qualche luccichio dorato, abbinate a un sobrio abito nero composto da capelli finti e occhi di vetro che per l’occasione diventano bottoni.

Immagine

Scarpe modello oxford – suola composta da 1050 denti finti.

E ora l’ardua sentenza é: provocazione artistica o disgusto modaiolo? Al pubblico l’ardua sentenza, certo é che  ne sentiremo ancora parlare…

Annunci

Informazioni su didididu85

Amante della moda, del design, della natura... e di tutto ciò che mi ispira e mi incuriosisce nella vita. Le immagini sono il modo migliore per raccontare quindi vi farò vedere attraverso i miei occhi. Enjoy ;)
Questa voce è stata pubblicata in arte, curiosità, Moda e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...